Press

Comunicati stampa

“Humans at work”: la nuova call di Posterheroes invita i creativi di tutto il mondo ad esprimersi sul tema del futuro del lavoro.

24 Gen
2020

PLUG e Favini lanciano la nona edizione del concorso internazionale di poster, aprendo il dibattito sul tema del lavoro e dei lavoratori.

Apre oggi la call internazionale del concorso Posterheroes: Humans at work, la nona edizione del contest di poster, promossa dall’Associazione PLUG e FAVINI.

Il mondo del lavoro negli ultimi decenni è stato coinvolto in un processo di trasformazione molto rapido e ha subito l’influenza, a livello globale, di un ampio ventaglio di fattori, con specifiche ricadute nelle differenti realtà territoriali. Gli organizzatori del concorso invitano la comunità creativa internazionale ad esprimersi sulle principali implicazioni del lavoro, come le potenzialità e i rischi della tecnologia, la qualità dell’ambiente di lavoro e l’equilibrio con la sfera personale, l’equità e la lotta alle discriminazioni, ma anche la sostenibilità sociale e ambientale e le migrazioni economiche.

Posterheroes propone di interpretare questo tema attraverso l’obiettivo del “decent work”. In collaborazione con il Learning Innovation Program di ITC-ILO, Organizzazione Internazionale del Lavoro, l’agenzia specializzata delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere la giustizia sociale e i diritti umani internazionalmente riconosciuti, gli organizzatori del contest PLUG e Favini intendono promuovere uno scenario positivo in cui siano garantite la libertà, l’uguaglianza, la sicurezza e la dignità umana.

Come ogni anno, la call invita i creativi ad esprimere il proprio pensiero attraverso un poster-manifesto in formato 70×100 cm. I partecipanti sono invitati a leggere il brief presente sul sito www.posterheroes.org per creare e candidare il proprio elaborato grafico – a partire dal 27 gennaio – caricandolo sulla piattaforma entro il 13 marzo 2020.

Come sempre, Posterheroes vuole incoraggiare una riflessione positiva, esaltando il valore della sostenibilità sociale e invitando i graphic designer professionisti e gli aspiranti tali a considerarla come una risorsa su cui costruire le comunità del domani.

La rinnovata partnership tra PLUG e FAVINI, testimonia l’impegno dei soggetti nel promuovere il graphic design e l’illustrazione quali mezzi espressivi a servizio della comunità e amplifica le potenzialità di comunicazione del concorso. Come ogni anno, una giuria internazionale, formata dai professionisti e dagli artisti più rilevanti del panorama del graphic design, selezionerà i 40 poster vincitori, che saranno oggetto di mostre, eventi e produzioni editoriali a cura dell’associazione PLUG, mentre gli organizzatori decreteranno chi sarà il primo classificato, che riceverà una menzione speciale accompagnata da un premio monetario di 2.500 €.
Sul sito dell’iniziativa è possibile scaricare il brief ed il regolamento del concorso.

 

Quest’anno Posterheroes si avvale di un collaboratore d’eccezione – dichiara il Presidente dell’Associazione Christian Racca -. L’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), infatti, è stata coinvolta come partner culturale in virtù della volontà del concorso di supportare la causa legata al concetto di decent work e, più in generale, agli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030. Nella sua attività ILO si pone l’obiettivo di promuovere uno scenario positivo in cui l’occupazione lavorativa venga svolta in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza e dignità umana per uomini e donne, nel rispetto di sé stessi, nel benessere e nello sviluppo personale di ciascun essere umano, requisiti cardine per il raggiungimento di uno sviluppo sostenibile e di una giustizia sociale. Per tali ragioni, la nostra associazione, in accordo con il nostro partner di progetto Favini, ha scelto di amplificare l’impatto del proprio lavoro attraverso un partner culturale qualificato.


Condividi questa notizia

Comunicati stampa più recenti