Blog

News

Favini-comieco-Mese-del-riciclo-di-carta-e-cartone

Marzo: mese del riciclo di carta e cartone

02 Mar
2019

Pubblicato in Sustainability Channel

Il Mese del Riciclo della carta e del cartone, giunto alla seconda edizione, è l’iniziativa organizzata da Comieco per valorizzare la carta e il ruolo dell’industria del riciclo.

Favini anche quest’anno ha scelto di aderire a questa iniziativa per impegnarsi ad osservare alcune buone abitudini per risparmiare energia e risorse naturali, oltre che per promuovere buone pratiche di riciclo e sensibilizzare sull’economia circolare.

In Favini da anni applichiamo i principi dell’economia circolare per produrre la carta in modo sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Ne sono un esempio le tre linee di carte ecosostenibili Shiro, Crush e Remake, prodotte a partire da materie prime alternative in sostituzione della cellulosa vergine.

Scopri la storia green di Favini e delle carte sostenibili in questo articolo: La storia del riuso creativo in Favini: le carte ecologiche nate da upcycling.

Scopri la storia green di Favini e delle carte sostenibili in questo articolo: La storia del riuso creativo in Favini: le carte ecologiche nate da upcycling.

Favini partecipa al Mese del riciclo di carta e cartone di Comieco

Durante tutto il mese il Mese del riciclo di carta e cartone organizzato da Comieco ci sarà un ricco programma di eventi per valorizzare la carta e il ruolo dell’industria del riciclo a livello locale e nazionale.

Favini ha raccolto l’invito di Comieco a partecipare all’iniziativa e ha organizzato una serie di attività per coinvolgere e sensibilizzare i dipendenti e i suoi interlocutori sulle tematiche del riciclo e dell’economia circolare.

Anche quest’anno apriremo le porte della nostra cartiera agli studenti delle scuole: Favini ha infatti aderito a Riciclo Aperto, l’iniziativa di Comieco inserita all’interno del mese del riciclo e finalizzata ad aumentare la sensibilizzazione sui temi della raccolta differenziata e del riciclo della carta.

Gli studenti in visita allo stabilimento di Rossano Veneto in occasione di Riciclo Aperto.

Gli studenti in visita allo stabilimento di Rossano Veneto in occasione di Riciclo Aperto.

A partire dal 1 marzo e per tutto il mese del riciclo, i dipendenti Favini sono invitati a condividere le proprie esperienze di upcycling e riuso creativo tramite una cassettina dove inserire la propria esperienza.

Favini-Cassettina riuso creativo Comieco

Favini invita i suoi dipendenti a condividere le loro esperienze di upcycling e riuso creativo.

Sempre in questo mese, inizieremo una nuova rubrica nel blog Favini: “Crush Story”, per raccontare Crush – la carta ecosostenibile di Favini nata dagli scarti dell’industria agro-alimentare – e il ciclo di vita dei sottoprodotti utilizzati per produrla, come residui di arance, caffè, mandorle, nocciole, kiwi, mais, ciliegie, uva, olive, lavanda.

Continua a seguirci sui social e sul blog per essere aggiornato su “Crush Story”.

Continua a seguirci sui social e sul blog per essere aggiornato su “Crush Story”.

Aggiornamento del Sustainability Channel: ottimi risultati per la sostenibilità di Favini

In occasione del Mese del riciclo di carta e cartone Favini comunica gli ottimi risultati di sviluppo sostenibile e l’aggiornamento dei dati del Sustainability Channel: notevole riduzione dei consumi idrici e diminuzione delle emissioni di CO2 grazie a progetti di chiusura dei cicli ed efficientemente energetico.

La riduzione dei consumi idrici, dovuta all’implementazione del sistema di ciclo chiuso dell’acqua, nel 2017 ha raggiunto il -39% rispetto al 2009, con un risparmio d’acqua totale pari a 666.900 m3.

Favini-sostenibilità_sustainability-channel

Scopri tutti gli aspetti della sostenibilità in Favini nel nostro Sustainability Channel.

In Favini abbiamo ridotto le emissioni di CO2 del 21% (2009-2017) grazie ad azioni di efficientamento energetico. Le emissioni non evitabili generate dalla produzione delle linee di carte ecologiche Shiro, Crush e Remake sono interamente compensate con l’acquisto di crediti di carbonio per finanziare attività volte a migliorare l’ambiente in grado di assorbire la CO2 nell’atmosfera.

Il percorso di sviluppo sostenibile di Favini riguarda anche gli aspetti energetici: grazie ad un sistema di monitoraggio e analisi dei consumi energetici delle proprie attività è stata riscontrata una riduzione dei consumi del -16% nel 2017 rispetto al 2009.

 

Per approfondimenti sull’aggiornamento del Sustainability Channel leggi il comunicato stampa: Favini in prima linea per migliorare il proprio impatto ambientale.

Condividi questa notizia
Articoli più recenti