Blog

News

tipoteca

Impressioni: storia di caratteri e colori

28 Ott
2016

Pubblicato in Arte, Specialità Grafiche

Grazie alla limited edition “Impressioni” di Claudio Rocha, type designer di origine brasiliana, la tipografia è al centro della scena e consente di riscoprire una tecnica dal sapore artigianale e quanto mai creativa.

Il dizionario definisce tipografia come “l’insieme delle attività e delle tecniche di stampa, in particolare mediante l’uso di caratteri mobili in rilievo che vengono bagnati di inchiostro e applicati alla carta bianca, su cui lasciano l’impronta”*. Una definizione però limitata, che non esplora appieno lo spirito e l’arte che risiede in questa tecnica.

Con la tipografia l’artista e il tipografo si fondono in un’unica entità, lavorando con l’ausilio di elementi fondamentali: i caratteri mobili.

type-di-tipoteca

La raccolta “Impressioni” è un tripudio di colori, caratteri e inchiostri utilizzando un mix di carte Favini, che sono riuscite a valorizzare al meglio la stampa tipografica. La combinazione creativa di tutti questi elementi è stata stampata presso Tipoteca.

Tipoteca è un museo e stamperia che vuole preservare e valorizzare la stampa tipografica con torchi a mano e caratteri mobili: macchine antiche per un design moderno. Un luogo che consente di andare oltre alla conservazione e catalogazione di un numero infinito di caratteri storici in piombo e legno, di matrici e punzoni e macchine tipografiche, ma di addentrarsi in un’esperienza che trasuda artigianalità, la grandezza dell’ingegno e il valore della carta.

Un carattere tipografico raggiunge il suo massimo splendore quando è impresso sulla carta, ne è una dimostrazione “Impressioni” che combina la stampa d’arte e la sperimentazione creativa.

I tipi sono perfetti per progetti grafici dallo stile sofisticato o ricercato, grazie alla loro intramontabile bellezza.

serie-di-carta_1serie-di-type
Per raggiungere il suo scopo creativo, il type designer Claudio Rocha ha scelto di usare caratteri originali della collezione Tipoteca Italiana che comprendono tipi in legno e in piombo di svariati stili: calligrafici, lineari, ornati e fantasia.

In sostanza, queste opere sono il risultato del collegamento tra energia creativa e tecnica di stampa tipografica, dove gli strumenti e i materiali – tiraprove, tipi di legno e di metallo, cliché, rulli inchiostratori e inchiostri – sono al servizio dell’espressione artistica.

serie-di-cartaserie-di-type_2

Sfogliare “Impressioni” significa viaggiare attraverso un mondo di simboli e segni e strumenti grazie a strumenti creati per dare corpo al pensiero umano, dove fantasia, caratteri e macchine tipografiche sono utilizzate al servizio della bellezza e del desiderio di comunicare.

Nel suo linguaggio sperimentale, Claudio Rocha è stato piacevolmente impressionato dagli ottimi risultati su Bindakote, carta che comunemente non viene scelta per lavori tipografici artigianali.

bindakote

La raccolta di stampa dunque riflette l’anima della tipografia, mescolando memoria storica e approccio creativo contemporaneo, in cui ogni gesto ha rilevanza come nel mondo della sartoria. È l’esperta sequenza di operazioni manuali di composizione a consentire di mettere insieme, uno a uno, i caratteri mobili, per arrivare a una forma tipografica da imprimere sotto il torchio.

Un mondo tutto da esplorare e a cui è difficile resistere.

*Fonte: Dizionario Garzanti

Condividi questa notizia
Articoli più recenti