Blog

News

Apicoltura in Madagascar

21 Dic
2020

Pubblicato in Sustainability Channel

Tutelare le aree verdi del nostro Pianeta è uno degli obiettivi di sostenibilità di Favini.

Da anni Favini è impegnata nel supporto di progetti ambientali, in particolare sostiene Voiala, il progetto per la salvaguardia della foresta pluviale e della biodiversità in Madagascar.

Eugenio Eger – amministratore delegato di Favini – ci mostra l’obiettivo del 2020: ripiantumare 75 ettari entro la fine di quest’anno in alcune aree disboscate negli anni passati.

Grazie al progetto di sostenibilità ambientale e sociale Voiala, Favini aiuta la comunità di Sahavondronina e dei villaggi circostanti a riprendere il controllo del proprio territorio, divenendo modello di sviluppo sostenibile per le altre comunità del Madagascar, facendo formazione sui problemi ambientali, contribuendo allo sviluppo dell’agricoltura sostenibile, favorendo la tutela della foresta attraverso piantumazioni e strategie che promuovono l’ecoturismo.

Nell’ambito del progetto Voiala le popolazioni locali vengono incentivate all’avvio dell’apicoltura. Una nuova attività per la popolazione della comunità coinvolta che ora può essere svolta grazie alla recente riforestazione dell’area. Il ritorno degli alberi permette alle api di avere un ecosistema ideale alla loro sopravvivenza e quindi a svolgere l’attività dell’apicoltura.

Voiala e Favini per il progetto di apicoltura in Madagascar

Il progetto Voiala, con il quale Favini collabora dal 2009, è un microcosmo di azioni comunitarie locali volte, da una parte, a ricreare e proteggere le risorse naturali pesantemente sfruttate del Madagascar, dall’altro a sensibilizzare e formare gli abitanti dell’isola africana affinché migliorino il proprio modo di fare agricoltura.

Il piano di riforestazione del progetto Voiala in Madagascar prevede che gli abitanti dei villaggi interessati si occupino della pulitura del terreno dalle erbe infestanti, della fertilizzazione del suolo con il concime e poi della piantumazione vera e propria delle specie locali da reintrodurre nell’ecosistema dell’isola. Le piantine vengono fatte crescere inizialmente nei vivai e poi portate nelle zone di rimboschimento per la piantumazione.

Questo progetto si inquadra nella partnership di lunga data tra Associazione Voiala-Madagascar, Averiko Onlus e Favini Srl. Il progetto riunisce sia la sfera della biodiversità che la sfera socio-economica.

Il ritorno delle api nei villaggi coinvolti nel programma di rimboschimento supportato da Favini e Averiko Onlus è un buon indicatore del successo del programma di rimboschimento. Gli insetti hanno trovato un habitat naturale adatto alla loro sopravvivenza nelle aree precedentemente distrutte, e attualmente ripristinate in seguito al programma di riforestazione.

Dal punto di vista socio-economico, la produzione di miele è un’attività che genere reddito ed è ideale da svolgere nelle zone rurali dove i contadini del Madagascar hanno già una conoscenza preliminare dell’apicoltura. Con il reddito ottenuto dalla produzione del miele, i contadini possono, ad esempio, finanziare gli studi dei loro figli.

In generale, il progetto Voiala, con il supporto di Favini, mira a diffondere buone pratiche nella gestione e produzione di miele ad alto rendimento e di qualità, rafforzando le capacità degli allevatori sulle tecniche di apicoltura, identificando e risolvendo eventuali problemi insorti durante il periodo di attività.

Tra gli obiettivi dell’associazione Voiala correlati all’apicoltura, c’è quello di analizzare lo sviluppo e le eventuali problematiche degli apicoltori che sono coinvolti nel progetto di apicoltura e produzione del miele a seguito della formazione che hanno ricevuto.

L’attività di apicoltura in Madagascar è stata avviata in 7 località dell’isola: Sahavondronina Commune Rural d’Androy, Amboditanjona, Sariana, Ambohibory Commune Rural d’Alakamisy Ambohimaha, Sahamavo, Commune Urbaine de Fianarantsoa Ambalamarina Commune Rural  Maneva e Andoharena Commune Rural Andranovorivato .

La carta riciclata Shiro Echo per le api del Madagascar

Il progetto di apicoltura in Madagascar è supportato da Favini con la carta ecologica Shiro Echo 100% riciclata e a zero emissioni. Una parte dei proventi della vendita nel secondo semestre 2020 delle nuove varianti Raw Black, Raw Grey e Raw Sand, lanciate lo scorso giugno, sono state destinate a questa iniziativa sociale a favore della comunità malgascia coinvolta nel progetto Voiala.

Shiro Echo è la carta ecologica e sostenibile di Favini grazie all’azzeramento della CO2, l’utilizzo di 100% fibre riciclate e certificate FSC Recycled. Inoltre Shiro Echo è una carta totalmente riciclabile e biodegradabile.

Una carta amica dell’ambiente non solo per il suo contenuto ecologico, ma anche per il supporto ad un progetto di apicoltura in Madagascar che è stato finanziato proprio dalla vendita di Shiro Echo. Utilizzando questa carta ecologica a zero emissioni si può abbassare l’impronta ecologica di progetti di packaging, di editoria di alta qualità e di design, allo stesso tempo si contribuisce ad un progetto sociale.

 

Puoi scaricare i report dal Madagascar e l’ultimo aggiornamento del 2020 nella pagina del Progetti Ambientali.

Scopri tutti gli aspetti della sostenibilità in Favini nel nostro Sustainability Channel e resta aggiornato sui nostri canali social per altre news dal Madagascar e aggiornamenti sulla sostenibilità!

 

Condividi questa notizia
Articoli più recenti