Press

Comunicati stampa

La cultura del Sol Levante approda nel Belpaese

20 Giu
2018

Favini porta in Italia Kamizumo, il gioco da tavolo giapponese che replica il sumo, lo sport nazionale per eccellenza.

Letteralmente “sumo di carta”, Kamizumo conquisterà gli italiani.

Vere e proprie opere di design, ispirate all’iconografia giapponese e realizzate con il cartoncino Sumo Favini, in collaborazione con la material expert Sylvia Lerch e lo studio grafico Ansichtssache.

 

Italiani: pronti ad abbandonare i racchettoni, il frisbee e le carte per il nuovo gioco Kamizumo?

Favini porta in Italia Kamizumo, il famoso gioco da tavolo del Sol Levante che riproduce lo sport per eccellenza del Giappone, il sumo.

Kamizumo unisce l’arte giapponese ai gusti occidentali, grazie ad un mix creativo di design e tecniche di stampa sorprendenti. Il divertente e particolare gioco da tavolo della tradizione nipponica è stato rivisitato dallo studio grafico Ansichtssache e dall’esperta di materiali Sylvia Lerch, al fine di offrire un’esperienza diretta di alto livello con il cartoncino Sumo di Favini.

Kamizumo Sumo Favini

Un cofanetto realizzato con creatività e maestria da mani sapienti, quasi artigianali, che hanno dato vita ad un prezioso scrigno, un gioco da tavolo fuori dal comune che unisce il lato ludico alla cultura millenaria del Giappone, ricca di simbologie tutte da scoprire.

I personaggi, le grafiche e il materiale di cui il gioco si compone esprimono il fascino giapponese in un viaggio che, attraverso il divertimento, svela la cultura di un popolo che da millenni attrae l’Occidente.

Il cartoncino Sumo di Favini, non a caso definito di “spessore” in riferimento alla mole dei lottatori dell’omonimo sport e alla propria consistenza, è la materia da cui Kamizumo prende forma.

Il cofanetto realizzato in carta Sumo diventa un DOJO, ossia il campo da gioco su cui picchiettare le dita per far muovere il lottatore spingendo l’avversario fuori dal ring o facendolo cadere.

Fuoco, HONOO, e Terra, DAICHI, sono gli elementi del gioco e i nomi delle 2 squadre composte da 4 lottatori ciascuna, impreziositi da dettagli grafici impressi su Sumo Favini con raffinate tecniche di stampa.

I lottatori di HONOO sono i guerrieri più valorosi al mondo, esperti, veloci e alimentati dall’energia universale del fuoco: Hiko Kazan, il “ragazzo vulcano” con doppia lamina applicata a caldo argento e nera, Matsu Takai, il bonsai serigrafato in rosso e bianco opaco, Kin Daiki, il samurai stampato con tecnologia digitale UV inkjet, e Ryu Hoshi, il drago con impressione a secco.

I lottatori della squadra avversaria, DAICHI, sono tra i più temuti per la varietà di mosse e la potente capacità mentale: Katsu Zilla, il drago serigrafato con vernice glossy e inchiostro fluo, Saki Ayane, la geisha giapponese colorata di Pantone 184, Koi Arata, la carpa koi incisa al laser, e Sho Akito, il ninja stampato con l’antica tecnica tipografica.

Kamizumo - Sumo Favini

Come si gioca a Kamizumo?

I giocatori si schierano per squadra – HONOO e DAICHI – e scelgono un lottatore in carta con sembianze umane, che richiama la simbologia nipponica.

I lottatori vengono posizionati all’interno del campo, uno di fronte all’altro. Poi i giocatori si sfidano picchiettando il ring con le dita per spingere l’avversario fuori dal cerchio o farlo cadere.

Scopri tutti i dettagli sul progetto su “Sumo: il cartoncino con un’anima Japan” e “La sfida a Kamizumo con Sumo“. Condividi sui social il tuo parere su #Kamizumo!


Condividi questa notizia

Comunicati stampa più recenti