Blog

News

Partecipanti Favini Blue Wave

Favini Blue Wave: un weekend di innovazione

25 Ott
2017

Pubblicato in Fiere ed eventi

Il primo Favini Blue Wave, l’evento organizzato dalla startup AzzurroDigitale, lo scorso weekend ha visto protagonista Favini. L’iniziativa si è svolta in una location d’eccezione, all’interno della sede di Nice , gruppo di riferimento internazionale nel settore dell’Home e Building Automation.

Cos’è il Blue Wave?

Il Blue Wave è un format innovativo ideato da AzzurroDigitale ed ispirato al modello della Open Innovation, concetto secondo il quale le aziende, per creare innovazione, non possono più basarsi solo sulle proprie risorse interne ma devono ricorrere anche a talenti esterni.
Il format consiste, infatti, in 30 ore di progettazione no-stop e coinvolge 40 talenti selezionati che lavorano in team eterogenei per risolvere le sfide progettuali proposte dall’azienda.

Riviviamo insieme le emozioni e i momenti salienti di Favini Blue Wave:

Dopo i rituali di benvenuto sabato 21 ottobre, siamo entrati subito nel vivo dell’evento con le presentazioni aziendali e della Design Challenge che i gruppi sono stati chiamati a risolvere.

Domenica 22 ottobre dopo tanto lavoro, svariate sfide e un salto nella realtà virtuale con Uqido, Favini Blue Wave è terminato con la presentazione degli otto progetti in gara.

favini blue wave

I team hanno raccontato la loro visione della carta in possibili scenari futuri e le soluzioni innovative, sviluppate con il metodo del Design Thinking, davanti a una giuria composta da figure di spicco dell’ambito accademico, innovazione e design.

Fabrizio Dughiero, Gianluca Gruarin, Marco de Francesco, Paolo Ganis e Roberto Gherlenda assieme al presidente della giuria Eugenio Eger, AD di Favini, hanno decretato il team che si è aggiudicato il premio di 2.500 euro per aver sviluppato la miglior soluzione alla Design Challenge, la sfida progettuale lanciata da Favini.

Il team rosso, vincitore del Favini Blue Wave

Il team rosso, vincitore del Favini Blue Wave

Il gruppo vincitore – composto da Chiara Letizia Perito, Eduardo O. Rodriguez, Elena Gambillara, Giovanni Prior e Matteo Cellini – ha elaborato un nuovo concetto di esperienza sensoriale della carta, rendendola più funzionale e allineata con i trend del mercato.

La carta del futuro continua a evocare emozioni e trasmettere sensazioni

L’idea che è stata premiata vede la carta del futuro come un conduttore: oltre a continuare a evocare emozioni e trasmettere sensazioni, secondo i vincitori la carta “evoluta” sarà nelle nostre case per migliorarne l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale, con elevati standard di design.

Congratulazioni a tutti!

Leggi il comunicato stampa completo: Favini Blue Wave: un weekend di innovazione

Condividi questa notizia
Articoli più recenti