Blog

News

Voiala-oltre la responsabilità ambientale

Voiala: oltre la responsabilità ambientale

19 Ott
2016

Pubblicato in Sustainability Channel

Questo mese abbiamo avuto l’opportunità di parlare con i responsabili di Voiala.

Il progetto, che è volto alla protezione e lo sviluppo rurale del territorio del Madagascar, ha visto il raggiungimento di importanti obiettivi dal 2012 ad oggi.

L’incontro è stato utile per comprendere la fatica, la dedizione e l’impegno che risiedono dietro alle azioni messe in atto da Voiala durante lo svolgimento delle normali attività di gestione nelle attività di rimboschimento.

People behind Voiala

Dal 2008, 2077 ettari di foresta tropicale sono stati rimboscati dalla popolazione locale e grazie all’impegno e alla qualità del lavoro svolto, il Ministero della Foresta del Madagascar ha rinnovato per altri 10 anni la gestione forestale locale a Voiala.

Le campagne di rimboschimento, attraverso il progetto Voiala-Madagascar, producono annualmente più di 20.000 piante, tanto che solo tra il 2013 e il 2016 più di 60.000 piante sono state rimboscate con l’aiuto di tre comunità.

E’ stato interessante vedere il processo lungo e intenso che la piantumazione richiede, ancor di più considerando le specificità del territorio locale: dal momento in cui il seme viene impiantato fino alla crescita della pianta, ma soprattutto la capacità di sfruttare sapientemente le stagioni. In particolare il periodo delle piogge risulta un momento fondamentale per Voiala per innaffiare le piante in un luogo provo di sistemi di irrigazione.

Piantina Voiala

L’obiettivo entro il 2020 è di raddoppiare il numero di piante rimboscate, aggiungendo ulteriori 60.000 piante in altri 25 ettari di zona forestale.

Le piante vengono rimboscate per vari usi, per ottenere legname per la combustione, per ripristinare le foreste, per salvaguardare i pendii da frane, per ornamento piuttosto che legno per l’edilizia. Il processo richiede pazienza e dedizione, perché il tempo di crescita medio delle medie è di 5-6 mesi, ma queste tempistiche si allungano per le piante autoctone.

Grazie alla piantumazione dell’acacia e alla caduta delle sue foglie al suolo, si crea un humus in grado di rendere il suolo più fertile. Inoltre queste piante negli ultimi anni hanno permesso l’arrivo delle api e quindi la possibilità per le comunità locali di ricavare il miele.

Questo di fatto ha messo in moto un ciclo virtuoso, dove il rimboschimento e la protezione dell’ambiente hanno richiamato la fauna e creato un habitat unico.

Habitat Madagascar

rimboschimento

Questa virtuosità ha naturalmente degli impatti a 360 gradi sulla comunità, per esempio l’attività economica locale trae numerosi benefici e il miglioramento sociale degli abitanti di Sahamavo.

La cosa che più colpisce, e a cui non si presta sufficiente attenzione, è l’aspetto umano. Infatti il progetto Voiala non solo si occupa dell’ambiente, ma anche dell’educazione e dello sviluppo rurale.

Il progetto crede nell’importanza dell’educazione ed è per questo motivo che tra il 2010 e il 2015 è iniziato un programma di educazione ambientale. Nel 2014 Voiala ha costruito un’infrastruttura per il villaggio di Sahavondronina che ha permesso di sensibilizzare 5000 studenti sulla tematica ambientale, anche se molto spesso la frequenza non è garantita a causa delle lunghe distanze. Infatti ogni giorno gli studenti devono affrontare chilometri e chilometri di strada nel mezzo della foresta per raggiungere la scuola, impiegando anche 2 ore.

voiala-scuola

Inoltre in partenariato con Slow-Food International, Voiala Madagascar ha realizzato nel 2011 il progetto “10.000 jardins” (vivai) in Africa. Questo progetto conta sul sostegno di 110 comunità e ha permesso loro di migliorare la loro condizione economica, diventando un’importante fonte di approvvigionamento, di salvaguardia delle semenze e di miglioramento delle loro tecniche di produzione.

Nuovi progetti sono all’orizzonte e Favini è pronta a cogliere con entusiasmo questa opportunità, per sostenere le comunità locali del Madagascar e il loro territorio.

Condividi questa notizia
Articoli più recenti